Salta al contenuto principale

Cosa significa valutare la motilità oculare?

La funzione visiva serve per guardare e vedere. Perché tutto ciò avvenga i due occhi devono muoversi in modo armonico insieme e in tutte le posizioni di sguardo, devono poter seguire un oggetto in movimento, percepire un oggetto ai margini del campo visivo, muovere liberamente e rapidamente lo sguardo alla ricerca di oggetti o di dettagli.

Quindi è importante che non ci siano limitazioni della motilità oculare, ovvero dei movimenti degli occhi.

È necessario verificare se sono presenti deviazioni oculari (strabismi), paresi (paralisi) dei mu­scoli, posizioni anomale del capo, anomalie delle palpebre e dell’occhio.

I test per valutare le alterazioni della motilità oculare vengono eseguiti dal medico oculista in collaborazione con l’ortottista assistente in oftalmologia: non sono test invasivi e possono essere eseguiti fin dalla prima infanzia.

Dato che la vista può cambiare frequentemente durante gli anni scolastici, è importante controllare regolarmente la capacità visiva dei bambini, per scoprire eventuali difetti di visione come la miopia, l’ipermetropia o l’astigmatismo, che possono influire sulle capacità di apprendimento.

NON HAI TROVATO LA RIPOSTA ALLE TUE DOMANDE? CHIEDILO ALL'OCULISTA.