Salta al contenuto principale

Le prime cause di perdita della vista: LA PREVENZIONE

In evidenza
Video
Contenuti Scaricabili
News
L'oculista risponde

Le prime cause di perdita della vista: LA PREVENZIONE

Con le esigenze della vita moderna si ha un “carico” importante a livello visivo sin da piccoli. Smartphone, tablet e consolle portatili per videogiochi sono diffuse già tra i bambini. Costringere gli occhi a guardare sempre più cose da vicino (smartphone, computer videogiochi) influisce sull’accomodazione, cioè la messa a fuoco, e quindi, il rischio d’affaticamento visivo è maggiore. Troppe ore con gli occhi fissi davanti a uno schermo, in ufficio o a casa, provocano un calo della vista, un disturbo che invece si dovrebbe prevenire. Le pupille si stancano, si perde la capacità di mettere a fuoco già durante l’infanzia. Molto spesso ci si accorge di un problema dei nostri occhi quando è troppo tardi o quando, comunque, bisogna effettuare terapie lunghe e costose. Essere informati in maniera semplice e corretta sulle principali malattie oculari può servire per risolvere prima, e sicuramente meglio, il problema. La Degenerazione Maculare Senile, il Glaucoma e la Cataratta sono patologie che affliggono in percentuale anche significativa la popolazione italiana. Molte volte, le persone trovano le risposte su internet, in piccole rubriche su giornali non specializzati che, per motivi di spazio, non sempre riescono ad offrire un’esauriente informazione. Raccogliere informazioni sul web può aiutare a farsi un’idea, ma le informazioni reperite su internet vanno sempre vagliate con attenzione, perché possono essere imprecise, fuorvianti o errate. Le autodiagnosi devono essere evitate. Solo il medico oculista potrà fare una diagnosi precisa. Questo opuscolo è un breve vademecum su queste patologie con alcune pagine esplicative sui rischi, diagnosi e prevenzione, per offrire una informazione moderna e scientificamente corretta al lettore.

 

SCARICA IL PDF
Chiedi all'oculista